Vetro della finestra precipita sul marciapiede

Sfiorata la tragedia al centro minorile

MACERATA – C’è mancato davvero poco perchè un’altra tragedia, a pochissime settimane da quella che aveva portato alla morte del giovane rumeno che tentava di scappare dal centro Acsim di corso Cavour, non colpisse, indirettamente, la stessa comunità. Ieri mattina, poco dopo le 13, un vetro della finestra dell’appartamento del centro si è staccato precipitando di sotto. Si è infranto sulla pensilina della sottostante pizzeria, frantumandosi in mille pezzi. Il destino ha voluto che, in quel momento, corso Cavour fosse stranamente vuoto e che, quindi, la situazione non si aggravasse con danni alle persone che sarebbero potute transitare in quel momento. L’episodio non è sfuggito alla vista dei commercianti di corso Cavour e degli stessi abitanti del palazzo dove ha sede l’Acsim. Contrastanti le ricostruzioni sul come e perchè è accaduto il fattaccio. Gli abitanti del condominio hanno asserito di aver ascoltato delle urla seguite ad una colluttazione prima che il vetro della finestra, contro cui comunque qualcuno ha pur sbattuto, volasse nel vuoto. La polizia, intervenuta poco dopo con alcune pattuglie, ha ricostruito l’accadimento con le testimonianze degli operatori presenti nell’appartamento e degli stessi minori. Sembrerebbe che un un giovane albanese, arrabbiatosi per un compito affidatogli e che non era riuscito a completare, abbia sfogato la propria rabbia contro la finestra, il cui vetro, staccandosi ma non rompendosi, è caduto di sotto, finendo sulla pensilina della pizzeria. E’ andata bene come è andata, visto che sino a pochi minuti prima la zona era affollatissima di studenti usciti da scuola e in attesa di salire sugli autobus. Subito dopo sono scesi in strada gli stessi ragazzi e gli operatorio che hanno provveduto a ripulire dai vetri il marciapiede, tanto che all’arrivo della polizia tutto era perfettamente in ordine. Sta di fatto che questo ennesimo episodio fa salire la tensione per la presenza dell’Acsim in un appartamento ed in una zona così centrale. Già i condomini hanno ripetutamente protestato per la turbolenta presenza del centro, poi questi episodi che cominciano a susseguirsi con una certa e pericolosa frequenza. Tutto ciò pone il problema della difficile coesistenza della comunità in un luogo così centrale della città. Intanto la presenza in corso Cavour dell’Acsim è stata prorogata sino a fine anno, ma per il futuro appare quasi certo che la convenzione di cui gode il centro minorile con il Comune non verrà più rinnovata.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
rssyoutube
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi