Progetto NO.DI.

Seminario 9 Aprile 2014

Si è svolto a Macerata presso la Sala Castiglioni della Biblioteca Comunale Mozzi Borgetti il seminario di approfondimento dal titolo “Il diritto alla salute psico-fisica e all’istruzione di donne e minori stranieri: le diseguaglianze nell’accesso ai servizi”. Il seminario fa parte di una serie di azioni promosse dalle regioni Marche e Umbria in seno al progetto “NO. DI. – No Discrimination” (Fondo FEI Azione 7, Capacity Building- Rete Nazionale Antidiscriminazioni) organizzato dall’associazione A.C.S.I.M. Onlus.

Per leggere l’articolo:


 

Seminario del 7 Maggio 2014

 

L’A.C.S.I.M. invita tutti gli utenti al seminario di approfondimento che organizza in seno al progetto  “NO.DI.  – No Discrimination”  (Fondo FEI Azione 7 – Capacity Building – Rete Nazionale Antidiscriminazioni – Annualità 2012) il 07 maggio 2014 presso la Sala Raffaello ( Palazzo Raffaello) della Regione Marche – via Gentile da fabriano , 9- Ancona, in cui sarà approfondito il tema della discriminazioni per  genere ed etnia.

Interverranno la dott.ssa Natascia Mattucci e la dott.ssa Claudia Santoni dell’Università di Macerata e la consigliera di Parità della Regione Marche Paola Petrucci.

scarica la locandina

Per informazioni 0733.264913 – info@acsim.orgn.santori@acsim.orgwww.acsim.org


 

Seminario – 28 maggio 2014

 

 

Si svolgerà il 28  maggio 2014 presso la sala Castiglioni della Biblioteca Comunale  gentilmente messa a disposizione dal Comune di Macerata. il terzo seminario di approfondimento in seno al progetto  “NO.DI.  – No Discrimination”  (Fondo FEI Azione 7 – Capacity Building – Rete Nazionale Antidiscriminazioni – Annualità 2012). Tema dell’incontro  “MANIFESTAZIONI CONTEMPORANEE DI RAZZISMO ED INTOLLERANZA:IL RUOLO DEI MASS MEDIA”.

Interverranno la dott.ssa Norma Santori dell’ACSIM, Alessandra Manna e Sabrina Gouizi di Noi Mondo TV e la dott.ssa Claudia Santoni dell’Università di Macerata. Durante l’incontro inoltre, verranno proiettati due video-documentari realizzati da Silvia Luciani.

La popolazione tutta è invitata a partecipare.

 


 

 

Commenti chiusi