“Citta’ accogliente?Solamente a parole”

Corriere

Blitz di fuoco, Amanze dell’ Acsim spara a zero. Christabel e la figlioletta ora dormono nel negozio

Così intitola il “Corriere Adriatico” l’ articolo di cronaca riguardo i fatti accaduti domenica 15 marzo a Macerata, quando all’African Shop di via Morbiducci è stato appiccato un incendio ed è stata lasciata una scritta razzista sulla porta.Il presidente dell’ ACSIM commenta così l’ accaduto:
“Salvo prova contraria, la scritta lasciata sulla porta del locale evidenzia un’ azione diretta e chiara.
Immigrati andate a casa c’ era scritto nel cartello.
Che altro dire se non una chiara rivendicazione di razzismo o di istigazione ad azioni da compiere contro gli immigrati che sono in città.
Macerata viene dipinta come una città che fa dell’ accoglienza una sua peculiarità. A parole però.
Non c’ è nessun intervento concreto per migliorare la convivenza tra i cittadini italiani e le altre comunità straniere che risiedono in città. Quanto è accaduto all’ African Shop è una palese azione contro gli immigrati”.
Inoltre, prosegue il dott. Amanze:
“I primi a cercare di favorire l’ accoglienza siamo noi ma chi di dovere non ci ha mai coinvolto in progetti specifici per l’ integrazione. Vogliono chiuderci in un angolo invece di coinvolgerci in una politica di integrazione per la quale siamo i primi a volerci battere. Ma vengono fatte altre scelte, per compiacere chi è più vicino ai palazzi della politica

rssyoutube

A.C.S.I.M. presenta: S.O.S Soul only Soul!

Sabato 21 marzo 2015 Discoteca all’ aperto in piazza C. Battisti

Evento musicale in occasione della Settimana d’Azione Contro il Razzismo

  locandina-800x500

 

Anche quest’anno è partita la campagna dell’UNAR contro le discriminazioni razziali con l’ undicesima settimana d’Azione contro il Razzismo, dal titolo

“Accendi la mente, spegni i pregiudizi” (dal 16 al 22 marzo).

 

L’UNAR ha invitato comuni, scuole, associazioni….. a partecipare alla settimana sollecitando l’ organizzazione di iniziative per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della diversità e promuovere la ricchezza derivante da una società multietnica e multiculturale.

 

Il Comune di Macerata, in collaborazione con l’A.C.S.I.M. , ha organizzato un evento per la serata del 21 marzo, in cui ricorre la giornata mondiale per l’ eliminazione delle discriminazioni razziali : una serata musicale, aperta a tutti, in piazza Cesare Battisti.

 

L’ evento, che si terrà a partire dalle ore 18, vuole essere uno spunto di riflessione sul dialogo interculturale limitato dalla pratica di stereotipi e pregiudizi.

 

Lo spunto è dato dalla musica che unisce: il programma della serata infatti prevede un ricco intrattenimento musicale all’ insegna della black music o race music , Gospel, Jazz, Bues, Swing, Rock&Roll e Soul , Funk, Rap, R&B, Reggae Danche Hall, Disco, Hip Hop; musica che in origine era discriminata perchè ricondotta alla comunità afro-americana oggi invece appartiene a tutti noi.

 

Sulla piazza si esibiranno Dj Jeff e Dj Titino in alternanza con il gruppo giovani dell’A.C.S.I.M. che suoneranno e balleranno dal vivo ritmi dell’Africa nera.

 

Ad accompagnare la musica, sulle mura dei palazzi cittadini, saranno proiettate immagini e parole di uomini e donne di tutto il mondo che hanno lottato per l’uguaglianza utilizzando il talento messo loro a disposizione dalla natura: musica, danza, scrittura, poeia, politica, filosofia… Per non dimenticare che la cultura non ha patria né colore.

 

Inoltre per l’occasione l’ A.C.S.I.M. ha lanciato un contest fotografico su Instagram per coinvolgere anche i più giovani nella lotta attiva contro i pregiudizi razziali a favore dell’integrazione.

L’ idea è semplice: partendo dal tema di questo concorso, che è appunto la lotta al razzismo, i ragazzi individualmente o in gruppi, sono invitati a raccontare con una o più immagini la loro idea di integrazione e di lotta al pregiudizio.

 

Utilizzando l’ hashtag #controipregiudiziperlintegrazione, tutti potranno condividere su Instagram le proprie foto, contribuendo così alla diffusione di questo importante messaggio.

Tutte le foto scattate e postate con questo hashtag tra il 7 e il 19 marzo 2015 saranno poi raccolte e pubblicate sulla pagina Facebook dedicata al concorso.

Le più belle foto saranno poi selezionate per essere proiettate durante la serata dell 21 marzo.

rssyoutube

11a Settimana d’Azione Contro il Razzismo 16-22 marzo 2015

Ecco lo spot che l’ Unar ha realizzato per la Settimana d’ Azione Contro il Razzismo: Accendi la mente spegni i pregiudizi!

Anche quest’ anno parte la campagna dell’ UNAR contro il razzismo.

Slogan di questa Undicesima edizione:”ACCENDI LA MENTE SPEGNI I PREGIUDIZI”

Questo è lo spot realizzato per la Settimana d’ Azione Contro il Razzismo (16-22 marzo 2015).

 

 

 

rssyoutube

Settimana D’Azione contro il Razzismo- Contest fotografico su Instagram

Contro i pregiudizi, per l’ integrazione!

controipred

 

In occasione della Settimana d’ Azione contro il razzismo l’ ACSIM (Associazione Centro Servizi Immigrati Marche) di Macerata, lancia un contest fotografico su Instagram per coinvolgere anche i più giovani nella lotta attiva contro i pregiudizi razziali a favore dell’integrazione.

L’ idea è semplice: partendo dal tema di questo concorso, che è appunto la lotta al razzismo, i ragazzi individualmente o in gruppi, sono invitati a raccontare con una o più immagini la loro idea di integrazione e di lotta al pregiudizio.

Utilizzando l’ hashtag #controipregiudiziperlintegrazione, si potranno condividere su Instagram le proprie foto, contribuendo così alla diffusione di questo importante messaggio.

Tutte le foto scattate e postate con questo hashtag tra il 10 e il 19 marzo 2015 saranno poi raccolte e pubblicate sulla pagina Facebook dedicata al concorso;

le più belle inoltre saranno selezionate per essere proiettate durante l’ evento organizzato per la conclusione della Settimana d’ Azione contro il Razzismo che si terrà sabato 21 marzo a Macerata.

Partecipare al concorso è facile basta avere un account Instagram:

-scattare una foto e condividerla su Instagram con l’ hashtag #controipregiudiziperlintegrazione, specificare sempre attraverso un hashtag il proprio nome (il nome della classe e della scuola);

-non c’ è un limite di foto per persona o gruppo;

-partendo dal tema della lotta al razzismo, è possibile esprimere in qualsiasi modo la propria idea: con un “selfie”; l’ immagine di un luogo, qualsiasi cosa che rappresenti il proprio concetto di integrazione;

-le foto dovranno essere semplicemente condivise su Instagram dal 10 al 19 marzo;

-le foto selezionate per essere proiettate durante la serata finale saranno comunicate sulla pagina Facebook dell’ evento: Contro i pregiudizi, per l’ integrazione;

 

 

rssyoutube