Premio al Concorso Short Film festival di S. Marinella per il miglior corto scolastico dal titolo ” VoliAmo”

Premiati gli alunni della prima media Enrico Fermo di Macerata che guidati dalla professoressa Miriana Mazzolini, con la collaborazione dell’A.C.S.I.M.,  hanno realizzato insieme alla film maker Silvia Luciani, il progetto cinematografico VOLIAMO.

Il cortometraggio parla del diritto al movimento, uno dei 30 articoli dei diritti umani, riferito ai flussi migratori che arrivano nel nostro Paese, al perché queste persone emigrino, e arrivino qui dalle terre dove ci sono guerre e non ci sono possibilità di futuro.

 

5xMille all’ ACSIM ONLUS

CAMPAGNA 5XMILLE ACSIM ONLUS

Anche quest’ anno l’ Ac.s.i.m. lancia la sua campagna per raccogliere fondi attraverso la donazione del 5 per mille. Se condividi le iniziative dell’associazione ACSIM ONLUS, scegli di far usare al Fisco il 5 per mille delle tue tasse in favore dell’ACSIM ONLUS …

PERCHÉ DONARE IL TUO 5X MILLE?
A te non costa nulla! però garantisci un sostegno concreto a chi ha veramente bisogno di aiuto. Destinando il tuo 5xMille alle attività dell’ ACSIM ONLUS avrai la possibilità di sapere come e perché la tua donazione viene utilizzata e potrai seguire e conoscere gli sviluppi dei vari progetti di solidarietà portati avanti con il tuo aiuto dalla nostra associazione nelle Marche, in Italia e nei Paesi in via di Sviluppo.

Inoltre devi sapere che:
LA LEGGE ITALIANA PREVEDE CHE ANCHE SE NON INDICHI NESSUNA SCELTA LO 0,5 % DELLE TUE TASSE (= 5 PER MILLE), CHE PAGHERAI
CON LA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI, VERRANNO USATE PER ATTIVITÀ DI UTILITÀ SOCIALE. QUESTO ACCADE SEMPRE PER LEGGE, ANCHE
SE NON SCEGLIERAI IL "5 PER MILLE" (O,5 %) PER L'ACSIM O PER ALTRI.
SPECIFICHIAMO CHE CHI SCEGLIE IL 5 PER MILLE PUÒ ANCHE CONTINUARE A SCEGLIERE L'8 PER MILLE (AD ES. PER LA CHIESA, ECC.).
 


PER QUESTO TI CHIEDIAMO DI SCEGLIERE
DI DESTINARE IL TUO 5 PER MILLE ALL'ACSIM ONLUS: SARAI SICURO CHE NE FAREMO UN BUON USO.

COME FARE ? SEMPLICISSIMO!

All’interno del modello per la dichiarazione dei redditi nella scheda per la destinazione del 5 per mille dell’IRPEF :
• SCRIVI 93017030433 (è il codice fiscale dell’associazione ACSIM ONLUS)
• RICORDATI DI FIRMARE

FAQ – RISPOSTE ALLE DOMANDE FREQUENTI
• OCCORRE SCRIVERE SOLO IL CODICE FISCALE INDICATO SOPRA, SE SI SCRIVE ASSOCIAZIONE ACSIM ONLUS LA SCELTA NON È VALIDA.

• CHI FIRMA PER IL 5 PER MILLE PUÒ FIRMARE ANCHE PER L’8 PER MILLE PERCHÉ I SOGGETTI CHE RICEVONO IL 5X1000 SONO DIVERSI DA QUELLI CHE RICEVONO L’8X1000: AD ES. PUOI DESTINARE IL 5 X 1.000 ALL’ACSIM ONLUS E L’8 X 1.000 ALLA CHIESA.

• ANCHE CHI NON PRESENTA LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PUÒ DESTINARE IL 5 PER MILLE ALL’ASSOCIAZIONE ACSIM ONLUS. COME FARE ? RICHIEDI LA SCHEDA INTEGRATIVA PER IL 5 PER MILLE E CONSEGNALA A POSTE, BANCA, CAF, COMMERCIALISTA, ETC.

• LA DESTINAZIONE DEL 5 PER MILLE È ANONIMA, L’ASSOCIAZIONE ACSIM ONLUS NON VERRÀ A CONOSCENZA DEI DATI DEI CONTRIBUENTI.

Andamento dei lavori nell’ ambito Cooperazione allo Sviluppo In Nigeria e Uganda

FOTOGALLERY NIGERIA E UGANDA

Questa è una raccolta di tutte le foto più significative, delle aree in cui i progetti di cooperazione allo sviluppo  vengono promossi.

Vi accorgerete come popolazioni gioviali e piene di speranza per una vita migliore, debbano quotidianamente scontrarsi con realtà che molti di noi non conoscono oppure… che fanno finta di non conoscere.

E’ ORA DI APRIRE GLI OCCHI…. E’ ORA DI SMETTERE DI ESSERE INDIFFERENTI ALLE SOFFERENZE DI UN INTERO CONTINENTE.

Voglio dirvi un segreto:

« Quando andrete in Africa,
ma non nei villaggi turistici
quando vivrete la vera Africa,
quando inizierete a conoscere gente,
quando vi guarderete attorno,
quando incrocerete lo sguardo del primo bambino in braccio alla mamma
o di una donna in dolce attesa,
o di un anziano lungo la strada

nonostante
la miseria,
la violenza,
la disperazione
e le malattie

Vi accorgerete che tutto questo è SPERANZA.
Non lasciate che un intero Continente smetta di sperare solo perchè è più facile l’Indifferenza. »

17 anni contro i pregiudizi per l’ integrazione

Festeggiamenti per i 17 anni di attivita’ dell’ Associazione Centro Sevizi Immigrati Marche

anniversario-17-acsim

Il 24 ottobre 2014, nella sala convegni di Banca Marche a Macerata, si è svolto il convegno organizzato da L’ A.C.S.I.M  per celebrare i 17 anni di attività dell’ Associazione Centro Servizi  Immigrati Marche.

La scelta di festeggiare proprio i diciassette anni di attività non è casuale, anzi, vuole essere una sorta di gesto a di là di ogni superstizione o scaramanzia. Infatti, questo numero nella nostra cultura è sinonimo di cattiva sorte  ma  questa associazione,  che è partita dal nulla,  grazie alla forza di volontà e all’ impegno del suo fondatore il dott. Amanze Daniel Chibunna e di tutti i suoi collaboratori, in 17 anni fortuna o no,  è riuscita a crescere e a inserirsi nella realtà sociale della regione Marche,  aiutando e informando con le sue attività un sempre più vasto numero di immigrati provenienti da tutto il mondo, che hanno trovato nell’ A.C.S.I.M.  un importante punto di riferimento.

Come è da sempre nello stile dell’A.c.s.i.m.  la giornata,  oltre a celebrare i traguardi raggiunti in anni di duro lavoro, è voluta essere un momento di riflessione e di approfondimento sui temi che sono al centro delle attività dell’ associazione. Il programma della mattinata,  infatti, prevedeva interventi su temi come l’ integrazione linguistica degli immigrati, la lotta alle discriminazioni razziali la sensibilizzazione sui temi della salute della persona.  In particolare si è voluto dare spazio al tema della salute delle donne in relazione alla problematica del tumore al seno, con uno occhio speciale alle donne immigrate spesso allo scuro dei servizi socio-sanitari a loro dedicati.

La mattinata condotta dal Prof. Nedo Fanelli, è iniziata con gli onori di casa del presidente dell’ A.C.S.I.M.dott. Daniel Chibunna Amanze il quale ha introdotto la visione del video “Sono uno di voi”.

Uno di Voi

Il programma della giornata prevedeva numerosi interventi tra cui anche la presentazione da parte della dott.ssa Santori e della dott.ssa Carmen Diana Fezer di alcune delle più importanti attività svolte dall’ A.c.s.i.m.. Ma visto il poco tempo a disposizione si è preferito lasciare spazio agli ospiti gentilmente intervenuti:

Il dott. Lorenzo Rocca, esperto del CVCL Università per Stranieri di Perugia, che  con il suo prezioso contributo sul tema “Integrazione e requisiti richiesti: scenari europei e normativa italiana”, ha fatto il punto sulla situazione attuale dei requisiti linguistici richiesti nei vari contesti europei agli immigrati.

La dott.ssa Paola Nicolini con l’ intervento“Il mondo nella mente: ostacoli e possibilità” sul tema dell’ integrazione nelle scuole, ha introdotto la visione del video “Abbiamo un sogno” vincitore del Premio della Non Violenza 2013.

Riprendendo il tema essenziale dell’ integrazione linguistica, la dott.ssa Beatrice Cocciarini esperta A.C.S.I.M. con il suo contributo “A.c.s.i.m. la lingua italiana e le certificazioni di competenza linguistica” la quale  ha illustrato alla sala le numerose attività di preparazione e conseguimento di attestati di lingua italiana (italiano L2) svolte durante questi anni dall’ A.c.s.i.m. in collaborazione con l’ Università per Stranieri di Perugia.

La dott.ssa  Cristiana Russo con un interessante intervento dal  titolo  “L’UNAR e il Piano Nazionale d’Azione  contro il Razzismo, la Xenofobia e l’Intolleranza“ ha illustrato  missione e attività dell’ Ufficio Antidiscriminazione a partire dalla sua fondazione in attuazione della Direttiva n. 2000/43/CE ad oggi.

Uno dei momenti  più importanti della giornata è stato  la presentazione dello spot multilingue dal titolo “Prenditi cura di Te” dedicato alla prevenzione del tumore al seno. (Per vedere lo spot e sapere di più riguardo la campagna di sensibilizzazione cliccare qui )

Lo spot realizzato nell’ ambito del progetto “VIA LATTEA: LA GALASSIA DELLE DONNE”   è stato introdotto dall’ intervento di Marinella Viganelli e Maria Lo Presti volontarie della Fondazione G. Susan Komen Italia Onlus.

Non meno significativa  è stata la partecipazione del dott. Filippo Davoli, critico e poeta maceratese, che ha prestato la sua voce alla poesia “Madre Città”.

Durante l’incontro  inoltre sono intervenuti  apportando il loro prezioso contributo diversi professionisti che da anni collaborano alle attività promosse dall’ associazione e alcune della autorità locali :  Servizio Politiche Sociali della Regione Marche, l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Macerata, l’Assessorato Beni e Attività Culturali e Turismo della Provincia di Macerata, il Coordinatore ATS 16-17-18, il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza – Ombudsman delle Marche.

Con grande gioia di tutta l’A.C.S.I.M.  la partecipazione ai festeggiamenti  è stata numerosa e soprattutto sentita.  L’associazione coglie l’ occasione  per ringraziare ancora una volta non solo tutti collaboratori,  i professionisti e i volontari che hanno arricchito la mattinata con i loro interventi, ma anche  tutti i partecipanti ( e chi avrebbe voluto partecipare e non ha potuto). UN SENTITO GRAZIE!

Continuate a seguire le attività dell’ A.C.S.I.M.  e a collaborare con noi, in qualsiasi modo possiate contribuire, CONTRO I PREGIUDIZI PER FAVORIRE L’ INTEGRAZIONE!