Sbarchi e accoglienza in Italia: i dati più interessanti

Il Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – Ministero dell’Interno – pubblica periodicamente, sia su base giornaliera che mensile, dei rapporti statistici sugli sbarchi e l’accoglienza nel nostro Paese.

Osservando come periodi di riferimento gennaio 2016 e gennaio 2017, tra i dati più significativi a livello nazionale risaltano:

– un calo tendenziale del numero dei migranti sbarcati: a gennaio 2016 si attestavano a 5.273 mentre i rilevamenti a gennaio 2017 registrano 4504 sbarchi.

– le nazionalità maggiormente dichiarate al momento dello sbarco sono in ordine : Costa D’Avorio, Guinea e Nigeria. Nell’anno precedente le nazionalità dichiarate erano principalmente Nigeria, Eritrea e Guinea.

– per quanto riguarda i minori stranieri non accompagnati (MSNA) al 23 gennaio i dati segnalano 395 sbarchi.

– un ultimo dato interessante riguarda i migranti effettivamente ricollocati dall’Italia verso altri paesi. La procedura ha coinvolto in totale 2.916 migranti (2.696 adulti e 22 bambini). I paesi di destinazione maggiormente interessati sono stati nell’ordine: Germania, Norvegia, Olanda e Finlandia.

Uno sguardo sulla regione Marche:

4.683 gli accolti sul territorio marchigiano per l’anno 2016, mentre al gennaio 2017 il dato è di 4.533 migranti (il 3% del totale degli accolti a livello nazionale).

Per quanto riguarda la collocazione tra le varie tipologie distrutture di accoglienza al 31/01/17:

684 sono i migranti accolti nelle strutture SPRAR;

3.849 nelle strutture temporanee.

*Dati e grafici estrapolati da:

http://www.libertaciviliimmigrazione.dlci.interno.gov.it/it/documentazione/statistica/cruscotto-statistico-giornaliero

rssyoutube

Video Tutorial Richiedenti asilo: dal percorso giuridico di richiesta asilo all’autonomia e la cittadinanza.

La provincia di Mantova in collaborazione con il progetto SPRAR ENEA ha realizzato dei Tutorial dedicati ai richiedenti asilo che, attraverso due video rispettivamente centrati su il percorso giuridico di richiesta d’asilo e il vivere in Italia in maniera autonoma e consapevole, vogliono essere d’aiuto nella comprensione del nostro sistema.

Ognuno dei due video è realizzato in differenti versioni con l’audio in sette lingue straniere tra le più parlate dai richiedenti asilo arrivati negli ultimi anni.

La scelta di realizzare i video multilingue  nasce dal desiderio di informare direttamente i richiedenti asilo dei diritti e delle modalità di integrazione socioeconomiche  in modo che possano avere la stessa comunicazione di base, indipendentemente da prima o seconda accoglienza.

Le lingue in cui i video sono disponibili sono: italiano, arabo, francese, inglese, bangla, hurdu, mandinca e bambara.

 

Al seguente link è possibile trovare i 16 video e maggiori informazioni sul progetto:

 

https://officinaintercultura.blogspot.it/2016/07/video-tutorial-richiedenti-asilo.html

rssyoutube