72esima Giornata della Memoria – presentazione del progetto Prigionieri della Memoria

Prigionieri della Memoria – presentazione del progetto in occasione delle celebrazioni promosse dall’Istituto storico della resistenza e dell’Età  contemporanea di Macerata (ISREC) per la 72esima Giornata della memoria.

Nella mattinata di domani 28 gennaio 2017 presso l’I.I.S. Bramante-Pannaggi di Macerata, che ospiterà per l’occasione anche gli studenti degli Istituti F.lli Cervi e Dante Alighieri di Macerata, sarà proiettato il video-testimonianza  “Prigionieri della Memoria”realizzato da A.C.S.I.M. in collaborazione con l’I.S.S. Bonifazi di Civitanova.

Guarda il video di “Prigionieri della Memoria”

L’occasione è quella più significativa, la giornata internazionale dedicata al ricordo della tragedia della Shoa e delle sue vittime e alla celebrazione della liberazione di  Auschwitz triste simbolo di quei giorni drammatici. Il contributo di A.C.S.I.M. alle celebrazioni non poteva che essere rappresentato da “Prigionieri della Memoria” iniziativa, promossa col finanziamento di “Università per la Pace”, incentrata sull’obiettivo di stimolare l’orrore nei confronti della violenza e l’importanza di conoscere e ricordare la brutalità della guerra per scegliere la pace.

 

Prigionieri della Memoria – La mostra

Giovedì 26 maggio, teatro Persiani (Recanati)

I lavori realizzati dai ragazzi dell’ISS Bonifazi nell’ambito del progetto “Prigionieri della Memoria”

saranno in mostra presso il Teatro Persiani di Recanati.

L’evento si terrà giovedì 26 maggio, in occasione dello spettacolo di fine anno scolastico organizzato come ogni anno dall’Istituto Bonifazi.

La mostra sarà aperta al pubblico a partire dalle ore 10.30.

L’iniziativa giunge a conclusione di un lungo percorso di sensibilizzazione sulle tematiche della Memoria come strumento di lotta alla guerra e ad ogni forma di violenza, realizzato da A.C.S.I.M.

in seno al progetto “Prigionieri della Memoria”, finanziato da “Università per la Pace – Consiglio Regionale delle Marche.

Alla base di questo progetto una serie di incontri e laboratori espressivi che hanno coinvolto gli studenti dell’Istituto Bonifazi, oltre che nella realizzazione delle opere grafiche esposte, anche nella raccolta di racconti, testimonianze e memorie sulla guerra all’interno delle proprie famiglie.